Scopri l'altro lato della Riviera dei Fiori

Il 15 gennaio a San Biagio della Cima,  si svolgerà, presso il centro polivalente “Le Rose” il primo appuntamento del “Laboratorio internazionale sul Paesaggio” (memoria percezione rappresentazione salvaguardia progettazione territoriale), organizzato dall’Associazione Amici di Francesco Biamonti con il sostegno del Comune di San Biagio della Cima, della Provincia d’Imperia e della Regione Liguria e la collaborazione dei comuni di Soldano e Perinaldo.
 
Primo di una serie di seminari e pratiche interdisciplinari sul tema del paesaggio, l’incontro prevede una giornata di studi nella quale si ritroveranno, per una riflessione teorica, studiosi italiani e stranieri attivi in vari campi del sapere.
 
Il seminario, aperto al pubblico, è dedicato a tutti coloro, operatori turistici e culturali, amministratori, tecnici, imprenditori, studiosi, insegnanti, studenti o cittadini, che sono interessati al tema della tutela e della valorizzazione del nostro territorio/paesaggio.

Per saperne di più

È stata inaugurata, nel Palazzo Ducale di Genova, la mostra “Mediterraneo: da Courbet a Monet a Matisse”, che si potrà visitare sino all’1 di maggio 2011. L’esposizione resterà aperta da lunedì a venerdì dalle 9 alle 19, il sabato e domenica dalle 9 alle 20 (chiuso il 24, 25 e 31 dicembre, l’1 gennaio apertura dalle 10 alle 20). Il biglietto d’ingresso costa 10 euro (ridotto a 8 per studenti universitari , ultra 65enni, iscritti Tci; ridotto a 6 per minorenni e scolaresche; gratis per i bambini sino a 5 anni). Leggi

sanremoSanremo è conosciuta nel mondo per essere una città sfavillante, ricca di grandi eventi musicali come il Festival e sportivi come i tornei di golf ed equitazione.

Ma Sanremo ha anche una storia che, come molte cittadine della Riviera Ligure di Ponente , affonda nel mare le sue radici, ma dal mare si è sempre guardata con attenzione prima per i pirati poi perchè in mare scomparivano gli uomini migliori.

Così è nato il borgo arroccato della Pigna, arroccato per difendersi dalle scorribande dei pirati.

Dal 7 Luglio al 25 Agosto tutti i mercoledì sera la cooperativa STRADE organizza la visita guidata alla città vecchia. Accompagnati da una guida sarà l’occasione di conoscere da vicino la storia della città, i palazzi, le piazze ed giardini.

Si parte dalla Cattedrale di San Siro, parlando della Matuzia romana, delle quattro chiese e di una preziosa fontana, ci si sposta poi lungo l’antica via Julia Augusta, per entrare in piazza Cassini, ed attraversare la porta di San Sebastiano dove si ammira uno dei luoghi più curiosi: la Funtanassa, recentemente recuperata dopo un lungo lavoro di pulizia e restauro.

Si sale quindi alla chiesa di San Costanzo e poi ancora più su fino ai giardini Regina Elena , da dove si domina tutta la città .

Il ritorno scendendo per le Porte di Santa Maria, la trecentesca piazza Capitolo , ed infine piazza dei Dolori.

Costo della visita 5  euro
Ritrovo alle ore 21 davanti alla cattedrale di San Siro.
Durata due ore circa
Per informazioni tel. Allo 0183 290213 oppure 338 1375423
Periodo dal 7 Luglio al 25 Agosto

Liguria vista da lei

E’ stata presentata i primi giorni di luglio, a Genova la nuova guida “Liguria vista da lei”, edita da Sagep, in collaborazione con la Regione Liguria. Un volume scritto a più mani da Anna Castellano, Mariella Carossino, Silvia Neonato, Luisa Puppo, Paola Toni. Dinamiche, economicamente indipendenti, le viaggiatrici hanno sviluppato un personale progetto di vita che ha influenzato anche l’organizzazione e l’economia del tempo libero. L’autonomia femminile si è tradotta in una maggiore attenzione al viaggio, parte fondamentale del tempo dedicato a sè, come fattore di crescita culturale. Se fino alla metà del Novecento a partire erano eccentriche e facoltose signore dotate di coraggio e spirito d’avventura come Cristina Belgioioso, Freya Starko Katherine Mansfield, ma anche alcune esploratrici e geografe, oggi è sempre più frequente che donne, giovani o pensionate, da sole, in gruppo o con bambini al seguito, si rivolgono al turismo per scoprire, conoscere e vivere esperienze di conoscenza del territorio tra natura, arte, tradizioni e tipicità. Questa guida vuole indicare proposte attente alla sensibilità e alle nuove esigenze femminili. Il titolo “Liguria vista da lei” indica uno sguardo particolare che non dimentica mai la presenza femminile. La guida, tradotta anche in inglese e tedesco, offre un’introduzione su luoghi e curiosità da non perdere, un intero capitolo dedicato al rapporto con la Liguria di scrittrici, artiste, mistiche, seduttrici e tante altre, una serie di informazioni pratiche, alcune pagine con uno sguardo speciale alla Liguria che non tralascia il mondo dei bambini e infine un Grand Tour di ottocentesca suggestione, che si snoda da ponente a levante, dal mare all’entroterra, punteggiato da figure di donne.

Aquistala qui

Inizia  mercoledì 28 aprile 2010 alle 17.30 presso l’ex Chiesa Anglicana di Bordighera il percorso che porta alla mostra “Mediterraneo da Courbet a Monet a Matisse” che si terrà a Genova, presso Palazzo Ducale dal 27 novembre 2010 al I maggio 2011.

Per l’occasione il curatore della mostra Marco Goldin racconterà le opere che saranno esposte in mostra a Genova.

Dopo oltre 10 anni dall’esposizione dei quadri di luce di Monet, curati da Silvia Alborno, Bordighera torna ad essere coinvolta in un evento dedicato al grande pittore impressionista francese che visitò l’allora piccolo borgo di pescatori nel 1884.

La mostra sarà l’occasione per conoscere i luoghi visitati da Monet a Bordighera durante il suo primo soggiorno nel mediterraneo.

La cooperativa STRADE – Liguria da Scoprire sta predisponendo, in collaborazione con il Comune di Bordighera e la fondazione Pompeo Mariani, un programma di visite guidate e passeggiate.

Scarica qui il quaderno della mostra.

Per saperne di più sulla mostra vai al sito ufficiale.

Per conoscere gli itinerari legati a Monet a Bordighera vai qui.

La locatione della mostra a Palazzo Ducale.

Il libro dedicato alla presenza di Monet a Borighera qui e qui.

Per rimanere in contatto e conoscere le iniziative scrivi qui

Bordighera, cittadina turistica della Riviera dei Fiori tra le più conosciute, ha sempre attirato l’attenzione di grandi uomini di cultura. Tra i più importanti ricordiamo l’architetto francese Charles Garnier, celebre per aver progettato l’Opéra di Parigi nella seconda metà dell’Ottocento. Questi, affascinato dall’aspetto esotico del luogo, decise nel 1871 di costruire la sua dimora davanti al porticciolo dell’Arziglia, a Bordighera. Circondato dalle soleggiate terrazze ricche di palme e dal rigoglioso parco, l’edificio di color bianco spicca per la sua alta torretta. L’architetto Garnier amava ospitare in questa villa grandi artisti francesi, le cui caricature rimangono nel vestibolo a testimonianza della loro permanenza in Riviera. Egli si intratteneva con i suoi ospiti nella sala pranzo, nell’accogliente salottino e nella cosiddetta “gabbia dei leoni”, ove attende il visitatore una gradevole sorpresa: un affresco rappresentante la villa e l’intorno in epoca ottocentesca. Durante la visita guidata, resa possibile grazie alla collaborazione delle Suore di San Giuseppe di Aosta, odierne proprietarie, è possibile altresì accedere a luoghi solitamente chiusi al pubblico quali la terrazza panoramica, punto ideale da dove si può osservare il paesaggio che oggi attornia la villa: a monte il parco e il promontorio e, volgendosi verso l’orizzonte, uno sguardo a centoottanta gradi sul mare.

Gli appuntamenti 2010:
- Domenica 21 marzo ore 15.30
- Sabato Santo 3 aprile ore 15.30
- ogni venerdì sera del mese di giugno ore 21.00
- nei mesi di luglio e agosto il venerdì alle ore 17.00 e alle ore 21.00

Per saperne di più:

La Villa
Monet a Bordighera
Fondazione Pompeo Mariani
Villa Regina Margherita

Lunedì 1° Marzo 2010 – pedalata guidata sulla pista ciclabile: Le Torri ed i Pirati

Si parte da Santo Stefano visitando prima la Torre Ennagonale e poi passando sotto la Torre degli Aregai , si torna quindi indietro  passando accanto alla Torre di Riva Ligure per poi proseguire passando sotto la Torre di Bussana e arrivando fino al forte di Santa Tecla a Sanremo; lungo il percorso si parlerà di Torri “Saracene” e di Pirati Barbareschi, di quando gli sbarchi dall’Africa facevano veramente paura .

RITROVO: ore9 a Santo Stefano presso la chiesa parrocchiale

DURATA: 3 ore 30’   ore circa

DIFFICOLTA’: nessuna difficoltà, breve tratto su strada aperta al traffico

Quota: 5 euro ; possibilità di noleggiare la bicicletta al costo di 6 euro

Prenotazioni numero verde 800 813012

Coop Strade 0183/290213 – guida  Marco Macchi 338 1375423

Sabato 27 febbraio 2010

Sanremo – Passeggiata guidata nella Pigna

storia, tradizioni, curiosità

in collaborazione con la Compagnia Stabile Città di Sanremo

Proponiamo una simpatica passeggiata nel cuore antico di Sanremo. Una nostra guida turistica vi accompagnerà nei suoi vicoli e caruggi per scoprirne la storia. Una simpatica “disturbatrice”, “sanremasca doc”, le renderà la vita difficile. Attraverso i suoi racconti e i suoi interventi, in un misto di dialetto e italiano, scoprirete come si vive e si viveva in questo quartiere della città, tra tradizioni popolari, curiosità, personaggi, attualità e cucina.

RITROVO: ore 15.30 a Sanremo in Piazza Colombo (solettone presso la fontana)

DURATA: un’ora e mezza circa

COSTO: 5 Euro a persona, minori 15 anni gratis

NON E’ RICHIESTA LA PRENOTAZIONE

Info: guida Sonia Mureddu 333 8040328


Sabato 13 febbraio 2010, dalla collaborazione fra la Cooperativa STRADE e Sole Liguria s.a.s. nasce uno splendido itinerario dedicato a uno fra i più illustri cittadini di Sanremo: Italo Calvino. I suoi libri sono tradotti e letti in tutto il mondo ed è annoverato fra i classici del secolo appena trascorso. La città in cui è cresciuto è stata per lui una preziosa fonte di ispirazione. Per questo dopo il successo delle visite guidate a piedi effettuate la scorsa estate si è deciso di proporre un appuntamento fisso ogni secondo sabato del mese. Unendo le forze e grazie all’uso di questo originale e colorato mezzo di trasporto il percorso è stato ampliato e sarà possibile raggiungere facilmente i luoghi più belli, significativi ed evocativi della città di Sanremo in una piacevole e facile visita guidata. Attraverso il racconto della guida, accompagnati dalla lettura di brani tratti dai testi di Italo Calvino, si potrà scoprire la Sanremo inedita e curiosa, che si trova a pochi passi dal mare, nascosta dietro le luci del casinò e del festival. Un’occasione per sorridere ed emozionarsi immersi nei luoghi e nelle atmosfere del Barone Rampante, del Sentiero dei nidi di ragno, e di tanti altri racconti che lo scrittore ha ambientato nella sua Sanremo. Si partirà con il trenino cittadino alla volta della Madonna della Costa passando davanti al porto, ai bagni Morgana, alla casa dove ha trascorso l’infanzia. A piedi si attraverserà la Pigna, il cuore antico della città, sulle tracce di Pin il protagonista del primo libro. Poi la vecchia sede del Liceo Classico Cassini dove ha studiato insieme al compagno di banco Eugenio Scalfari ed infine in trenino la via dei cinema, che con le loro luci tanto lo attirarono da ragazzo.

DURATA: due ore circa

QUOTA: 10 euro a persona, minori 8 euro (comprende il trenino e la visita guidata)

RITROVO: ore 15,30 a Sanremo davanti ufficio IAT (ufficio accoglienza turistica)

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: Sonia Mureddu 333 8040328 e

Cooperativa STRADE Liguria da Scoprire 0183 290213

L’itinerario si svolge in trenino e a piedi

massimo 25 partecipanti

Benvenuti

Il Parco Culturale della Riviera dei Fiori e delle Alpi Marittime nasce da una proposta dell’Assessorato Regionale alla Cultura sul successo del progetto Liguria terra di poesia che ha visto la distribuzione negli hotel 4 stelle della nostra regione di una sere di volumi di poesie di autori che hanno scritto sulla nostra regione. In provincia di Imperia il nome del parco comprende in maniera non casuale il termine Alpi Marittime, evidenziando una presenza indissolubile nell’estremo ponente ligure: le Alpi. Il Parco Culturale é una realtà astratta in quanto non prevede l’esistenza di un confine, di una struttura, di guardaparco ma vuole essere un volano, un animatore per una serie di attività che si andranno a sviluppare sul territorio.

Parco Culturale della Riviera dei Fiori e delle Alpi Marittime
C/o cooperativa Liguria da Scoprire
Via Parini, 2
18100 Imperia
info@liguriadascoprire.it


 

Chi Siamo - Cosa Facciamo

Arcadia è una Cooperativa Sociale di Solidarietà nata nel 2004 da un team di persone competenti e appassionate. Ai sensi dell'art. 11 del D.lgs 460/97 è una O.N.L.U.S. e non ha quindi finalità lucrative. Arcadia vanta esperienza nella partecipazione a progetti formativi ed a progetti finanziati dall'Unione Europea.